Gravissima responsabilità di INTESA SANPAOLO per il furto avvenuto presso l’Agenzia di Corso Peschiera:
Sì al risarcimento oltre al massimale

intesa_ag4E’ indubbia la responsabilità di Banca Intesa San Paolo per il maxi-furto avvenuto all’interno dei locali dell’Agenzia 4 di Torino, in occasione del quale sono stati sottratti i beni custoditi nelle cassette di sicurezza e nel caveau per diversi milioni di euro.

Infatti, salvo il caso fortuito che però non si configura nel caso in esame, specie alla luce delle modalità con cui si sono svolti i fatti, la banca risponde per omessa custodia ed omessa diligenza, qualora, nel fornire il servizio delle cassette di sicurezza, non garantisca adeguati livelli di protezione agli utenti.

L’istituto bancario non potrà negare l’integrale risarcimento del danno invocando la clausola limitativa della responsabilità contenuta nel “contratto di concessione in uso di cassetta di sicurezza” sottoscritto tra Intesa SANPAOLO S.p.a. e ciascun utente, che prevede un massimale assicurativo di € 10.000,00.

Tale clausola è infatti palesemente vessatoria, e quindi nulla.

L’utente danneggiato dovrà fornire la prova del valore dei beni contenuti nella propria cassetta di sicurezza, al fine di ottenere il risarcimento integrale del danno, anche oltre i limiti di polizza previsti.

Avv. Elisabetta Capello – Avv. Ludovica Ambrosio

Articoli

Menu
English English Italiano Italiano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: