Ventilatori e respiratori Philips CPAP, BiPAP

Philips nel 2021, diramando avvisi di sicurezza di diversa gravità, ha confessato l’esistenza di difetti nei propri dispositivi medici per l’apnea notturna CPAP e BiPAP, nonché in ventilatori per persone con insufficienza respiratoria. Tali prodotti contengono una schiuma fonoassorbente che può degradarsi ed essere inalata dagli utenti con danni gravi anche letali alla salute.

Vi sono milioni di utilizzatori nel mondo e decine di migliaia in Italia.

Philips, trattandosi di “incidente” (grave ai sensi del Regolamento 745/17) ha diramato un avviso di sicurezza e proposto un’azione correttiva. I limiti di tale iniziativa sono evidenti poiché in Italia, anche stante la posizione attendista del Ministero della Salute, essa è ferma a meno del 20% degli apparecchi coinvolti. Dunque 1) sta comportando ogni giorno continuativa esposizione di consumatori al rischio di gravissime patologie  2) si sta realizzando con tempistiche più lente rispetto ad altre giurisdizioni.

Inoltre gli utenti che hanno sospeso l’utilizzo del dispositivo medico e sono in attesa del sostituto, si vedono esposti ai danni ed ai rischi causati dalle apnee notturne.

Ambrosio & Commodo intende assistere tutti coloro che sono attualmente esposti al rischio, affinché cessi, e coloro che ritengono di avere subito un danno. Questa pagina fa parte delle prime iniziative messe in campo.

Potete sottoporre il Vs. caso con ogni garanzia di tutela della privacy e permetterci di capire quali rimedi esperire per voi. Il suggerimento è che compiliate il form sottostante ma resta inteso che i nostri professionisti saranno lieti di rispondere alle vostre telefono in studio, oppure ad e-mail dedicate. Naturalmente qualora da voi desiderato, organizzeremo con Voi incontri di persona.

Avviso importante: questa pagina non deve essere intesa come consiglio medico né deve indurvi a modificare l’utilizzo degli apparecchi di cui avete attualmente la dotazione. Per tali scelte vi consigliamo di sentire i vostri medici di fiducia ovvero di consultare l’Associazione Apnoici Italiani.


Elenco degli apparecchi oggetto del difetto

(informazioni fornite dall’azienda su https://www.philips.it/healthcare/e/sleep/communications/src-update#affected_devices)

Modulo di contatto e di trasmissione delle informazioni salienti in vostro possesso:

Vi consigliamo di fotografare, riprendere in video e conservare fotografie di ogni elemento dell’apparecchio compresi numeri seriali, delle lettere e comunicazioni ricevute, eventuali registrazioni di telefonate con fornitori esterni e Philips. Nel fare ciò non movimentate le parti interne diversamente da come viene indicato dal produttore onde evitare di peggiorare le condizioni del materiale.

 

Ambrosio & Commodo è uno studio legale di circa 50 professionisti con esperienza di quaranta anni nel risarcimento dei danni alla persona, e garantisce un know-how unico pre, durante e dopo la causa.

Con l’unità Complex, A&C si dedica specificamente ad alcuni dei casi giudiziari più delicati, con lo scopo di proteggere sia coloro che hanno già patito un danno sia coloro che vogliono evitare di subirne.

Nonostante la sede fisica sia a Torino operiamo in tutto il territorio nazionale e straniero grazie all’appartenenza a gruppi transnazionali e alle collaborazioni con colleghi ubicati nelle principali città e regioni.

Negli ultimi 20 anni abbiamo rappresentato con successo centinaia di italiani danneggiati da industrie farmaceutiche statunitensi con processi intentati nei tribunali federali degli U.S.A. e successivamente transatti, cittadini statunitensi danneggiati da errori medici di aziende ospedaliere italiane, cittadini greci danneggiati da compagnie di navigazione italiane. Diverse decine di donne italiane sono da noi rappresentate in un patrocinio congiunto con colleghi francesi e spagnoli in un contenzioso collettivo avanti la giustizia francese per danni da protesi mammarie difettose, in quel caso la controparte è la società di certificazione tedesca TUV. Nel 2007 abbiamo rappresentato le famiglie dei sette operai morti nell’incendio della Thyssen Krupp. Recentemente, anche sulla base dell’acquisizione di documentazione da discovery di processi negli USA, abbiamo ottenuto due consecutive sentenze di condanna nei confronti di Pfizer per danno da farmaco in Tribunale e Corte d’Appello di Milano, contenzioso che è poi stato recentemente chiuso in via stragiudiziale.

Menu
English English Italiano Italiano